Ieri è morto ad 82 anni Leonard Cohen, cantante, poeta, monaco Zen. Un’anima tormentata a cui dobbiamo tra le canzoni più belle dell’ultimo secolo. L’ultimo album uscito un mese fa circa è un ultima perla nera piena di poesia in cui lui stesso si dichiarava pronto a morire: ”I’m ready my Lord”.

Iniziai ad innamorarmi di lui poco prima della morte di mia mamma. Le sue canzoni, un paio in particolare, mi hanno sempre ricordato lei. Il dolore che mi procuravano mi impedì per qualche anno di avvicinarmi ad esse, il solo sentire la sua voce mi riempiva gli occhi di lacrime. Questo piccolo post è per celebrarlo e ringraziarlo per tutte le emozioni e le passioni che mi ha regalato e che mi regalerà ancora.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la navigabilità e monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.