Ascolta il Music Corner di Aprile su Spotify!

Un immaginario road trip per le strade infinite di un mondo arcobalenico. Il deserto non è mai stato così rosso.

Questo mese gran roba!
Novella – Change of State. Alt Pop con sfumature di loop psichedelici. Davvero godibile.

Meursault – I will Kill again. Alt Pop malinconico di gran classe giocato tra l’equilibrio di inserti di digitale analogico e di folk.

Rhiannon Giddens – Freedom Highway. Che dire se non inchinarsi ed ascoltare. Gran voce, gran pezzi un album senza punti deboli.

All Them Witches – Sleeping Through the War. Più che una band una vera e propria comunità. Si trovano nei boschi improvvisano e ogni tanto creano perle di psichedelia.

Ne-Hi – Offers. Ci siamo sacrificati. Qualche giorno fa per essere in grado di essere sempre aggiornati eravamo al SXSW Festival di Austin. Lo so, ma qualcuno certi sforzi li deve fare. Tra i tantissimi gruppi abbiamo ascoltato anche questi giovinastri. Dal vivo grandiosi, su disco possono migliorare ma questo disco merita comunque più di un ascolto.

Arbouretum – Song of the rose. Non avrei creduto mai in vita mia di trovarmi nella situazione in cui il gruppo che ho ascoltato di più negli ultimi anni suonerà nel giardino di casa. Questa estate gli Arboretum suoneranno alla Bellaria!! Detto ciò Song of the rose è l’ultimo album. Magnifico come sempre. Se devo trovargli un unico difetto forse avrei lasciato il suono più sporco e pesante ma sono sfumature, non credo mi stancherò mai di ascoltarli.

The Jesus and Mary Chain. Sarebbe bello che tutti voi sapeste di chi stiamo parlando. Se non è così questa potrebbe essere l’occasione per ascoltarli. Loro continuano ad essere uguali a sè stessi, del resto altri assomigliano a loro che sono gli originali. Se non li conoscete la nostra compilation contiene anche due classici oltre a pezzi dell’ultimo album appena uscito.

Bargou 08 – Targ. Musica araba che vi farà muovere il culo e con un bel Narghilè dopato mi ritroverete protagonisti di un vostro personale Mille e una notte.

Froth – Outside (Briefly). Pasticche di pop psichedelico che si sciolgono in bocca lasciando un caldo, dolce sapore rotondo.

Geotic – Billionth Remnant. Pop digitale per comodi viaggi astrali.

Grandaddy – Last Place. Me li ricordo dagli anni ’90 come uno dei gruppi ispirati dai grandissimi Pavement. Escono ora con un nuovo album di pop-rock-sghembo. Sempre bravi.

Greg Graffin – Millport. Il ragazzo qui è il cantante dei Bad Religion (storia punk band californiana). Qui da solista tira fuori un ottimo disco di Americana e Alt Country. Metà dei Social distortion a suonare con lui e l’altra metà dei Bad Religion a produrlo. Gran gente!

Kelly Lee Owens – Kelly Lee Owens. Elettronica Minimal con tanto spazio tra I suoni. Tanti ospiti, ogni tanto ci scappa qualche passo d danza alla fine del disco non vedi l’ora di ripartire.

Jesca Hoop – Memories are now. Ogni volta che mi capitano suoi pezzi mi sento al sicuro. Sempre belle canzoni, semplici e profonde da ascoltare con il gatto sopra la pancia.

Alice Jemima – Alice Jemima. Giovane fanciulla con una voce fantastica che si insinua tra bolle digitali. Per i vostri migliori aperitivi cool.

Laura Marling – Semper Femina. Laura M. è diventata famosa senza impegnarsi ne compromettersi. Lei continua a fare ciò che le piace e le viene bene. C’è sempre un certo distacco nelle sue canzoni come se non volesse mai scoprire tutto.

Pontiak – Dialectic of ignorance. Tra gli eroi della “nuova” ondata psichedelica. Musica per meditazioni e viaggi interstellari.

Shadow Band – Wilderness of love. Altra band/comunità. Sempre psichedelia ma oscura che prende le mosse dal folk. Una camminata notturna tra i boschi immersi nella foschia.

Orango – The Mules of Nana. Quanto li adoro! Solido hard-rock blues. Wow!

Mothership – High Strangeness. Suoni pesanti, assoli brucianti e ritmi solidi. Una navicella spaziale con i controcazzi che non ha paura di eventuali alieni rompicoglioni.

Pallbearer – Heartless. Lente oscure litanie doom. Un bel viaggio negli angoli più oscuri della vita e oltre la vita.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la navigabilità e monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.