Tutto esaurito da mesi, mi sorprendo come così tante persone conoscano la musica di Sufjan, forse le cose vanno meglio di quanto sembri.

Due ore di canzoni tristi che parlano della morte e perdita dalle quali paradossalmente tutti escono felici con un sorriso pieno di gratitudine. Quando regala "John my beloved" sembra di assistere al sorgere del sole per la prima volta. Se vi passa per la testa:"Ogni volta è sempre la prima volta". Vi posso rispondere:"Si sarà anche vero, ma questa era una gran c***o di prima volta !" Dopo due ore come ultimo bis tocca a "Chicago" come se la sussurrasse all'orecchio di ciascuno di noi, di una bellezza e profondità toccanti. Arte bellezza spirito tutto è uno e tutto passa. Grazie!

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la navigabilità e monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.