Strade che si perdono in orizzonti sbiaditi, falò lontani nella notte disegnano il cielo in terra con scintille che sembrano stelle.

The Orphan Brigade – Heart of the cave. Una collezione di musica Americana, con rigurgiti di gospel e lampi di folk registrato in una grotta. Il centro della Terra ha un cuore pulsante!

Weedpecker – III. Linea davvero interessante quella dei Weedpecker: si muovono tra lo stoner e lo shoegaze con un suono pieno di colori e sfumature sempre supportati da un sound di un certo peso.

Leggi tutto...

Suoni oscuri, invernali, da ascoltare col camino acceso e l’assenzio nel bicchiere mentre fuori, la notte fa l’amore col diavolo.

Electric Eye – From the poisonous tree. Disco sofisticato tra il jazz, la psichedelia ed il prog. Per i miei gusti personali troppa roba ma i fanciulli in questione sono davvero bravi e meritano più di un attento ascolto.

Ben Seretan – Plate of pits. Più intimo e meno estatico psichedelico rispetto al solito Ben che amiamo musicalmente e come persona.

Belle Adair – Tuscumbia. Morbidi, leggeri e sofisticati un disco pop per accompagnare i vostri momenti con compagnie piacevoli. Tipo che se siete con amici e mettete ad esempio i Primitive Man li fate scappare a prescindere mentre con questi nel peggiore dei casi avranno comunque un piacevole orizzonte.

Leggi tutto...

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la navigabilità e monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.