E - Zedek, Sanford, McCarthy

USA // Indie
Concerto - 15 giugno 2018 h 22.00 - Ingresso 8 € compresa prima consumazione
*In caso di maltempo l'evento si svolgerà al coperto*

Apertura bar/ristorante alle ore 19.00 (aperitivi, pizza, farinata, cocktail, birra, vino).

E, il trio di Thalia Zedek (Come, Uzi, Live Skull), Jason Sanford (Neptune) e Gavin McCarthy (Karate), ha realizzato un album che fonde un suono esplosivo e industriale con la pazienza e la riservatezza che solo i cantautori esperti possono invocare. Mentre ogni membro del gruppo ha decenni di esperienza nelle scene alternative della musica rock, i loro sforzi collaborativi si sono materializzati in un lavoro che non solo è diverso da tutto ciò che viene prima di loro ma è anche il risultato di tre veterani che lavorano in totale armonia.

E - Zedek, Sanford, McCarthyCiò che distingue E dai loro contemporanei è la loro volontà quasi giovanile di sperimentare, pur avendo la maturità di mostrare sobrietà e austerità. Nel loro album di debutto omonimo, E ha sviluppato un suono che è sia meccanicamente orientato sia emotivo, una combinazione che potevano solo descrivere come "musica soul per le macchine".

Zedek e Sanford hanno iniziato a collaborare per la prima volta nel 2013 spinti dal desiderio di immergersi in uno sfogo musicale più collaborativo rispetto ai loro sforzi più solitari. Attratti dal reciproco rispetto per l'altrui talento artistico, i due hanno trovato linfa ed energia creativa esplorando la fusione dell'inconfondibile voce di Zedek e degli originalissimi suoni e ritmi metal della chitarra-scultura autoprodotta di Sanford. Zedek e Sanford si sono avvicinati all'amico di lunga data Gavin McCarthy sull'espansione dei suoni unici. Anche se McCarthy, un fan di E, originariamente pensava a se stesso nella band al basso, una volta che fu aggiunto come batterista divenne subito chiaro che il suo modo di suonare espressivo e agile era la sezione ritmica di cui avevano bisogno.

Il nome E stesso è rappresentativo della band - un trio di linee, ciascuna uguale in lunghezza, ognuna sporgente ugualmente da una base. Poiché ogni giocatore è così distinto nel loro stile di gioco, E è in grado di esibire il controllo totale sul proprio suono, pur continuando a concentrarsi sulla libertà di sperimentare. Sia che stia calpestando un blocco di legno che racchiude la lama da un seghetto per toni bassi, o che si avvicina alla batteria come strumento melodico, la band dice che "si tratta di libertà".

E prevede di fare un tour negli Stati Uniti e in Europa dopo la pubblicazione dell'album avvenuta lo scorso autunno.

Facebook: www.facebook.com/ABandCalledE

Ascoltali su Spotify:


Questo sito utilizza i cookies per migliorare la navigabilità e monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.